giovedì 5 novembre 2015

Arrosto di vitello


Ingredienti:
1 kg di sottofesa di vitello
vino bianco 1/2 bicchiere 
sale 10 gr per chilo
aglio 1 spicchio
olio 
1 cucchiaio di dado granulare di carne 
pepe 
rosmarino 
fecola

Iniziate accendendo il forno a 180/200 gradi. 
Prendete il pezzo di carne, quindi  legatelo oppure nel mio caso aveva già la retina, infilate sotto alla legatura il rosmarino, quindi massaggiate tutta la sua superficie con del sale fino da cucina in modo che sciogliendosi penetri nella carne, quindi pepatelo, ponete l'arrosto legato in un tegame e rosolatelo su tutti i suoi lati nell'olio.

Mettete il pezzo di carne in una teglia, irroratelo con il fondo di rosolatura, aggiungete un filo d'olio il pepe il cucchiaino di dado di carne con un po' di acqua, l'aglio e il vino bianco .
Infornate in forno già caldo a 180°/200°.

Dopo 30 minuti bagnate la carne con il suo fondo di cottura.
Bagnatelo spesso.
Andrà cotto 1 ora per ogni chilo circa.

Per verificare la cottura dell’arrosto pungetelo con uno spillone: se fuoriuscirà un liquido traslucido l’arrosto è cotto, mentre se il liquido sarà rosato, significa che ancora è crudo, quindi dovrete continuare la cottura per qualche altro minuto. 
Con il termometro per arrosti sarà cotto quando la temperatura interna raggiungerà circa i 68-72 gradi.

Quando l’arrosto sarà cotto, spegnete il forno ed estraete la carne; avvolgetela in un foglio d'alluminio per tenerla in caldo. Estraete le patate dalla teglia e prelevate il liquido di cottura che sarà rimasto nella teglia, filtratelo e fatelo addensare in una padella antiaderente aggiungendo della fecola, infine aggiustate la salsa di sale e di pepe.  

A questo punto togliete la carne dall’ alluminio e tagliatelo a fette.
Bagnate con il sughetto.


Nessun commento:

Posta un commento